Alla scoperta dei film girati a Ravenna

I film girati a Ravenna sono davvero numerosi, e adesso c’è uno strumento che va in soccorso agli appassionati che vogliono scoprire quali sono: Cineturismo è il progetto della Cineteca di Bologna che fornisce una mappatura di tutte le location che in Emilia Romagna hanno ospitato set cinematografici.

La storia della settima arte ha toccato ogni angolo della regione, dall’inizio della via Emilia fino alle coste dell’Adriatico, e Ravenna, città di arte, storia, mare e natura non poteva che attrarre numerosi cineasti per la varietà delle location che offre.  Raccontando la storia del cavaliere Guidarello, abbiamo già parlato de La ragazza di latta, film del 1970 che ritrae la protagonista nell’atto di baciare la statua del celebre guerriero, ma questa pellicola è solo una delle tante che sono state girate in città! Volete qualche esempio?

Potremmo iniziare parlando dei due capolavori che Michelangelo Antonioni ha scelto di riprendere qui in città, ossia Il grido (1957), iscritto nella lista di 100 film italiani da salvare, e Deserto rosso (1964), Leone d’Oro al Festival del Cinema di Venezia. Il sito di Cineturismo propone un percorso dedicato che si articola tra i luoghi che hanno fatto da ambientazione alle scene dei due film. C’è la zona ANIC, sfondo di Deserto rosso, poi Porta Nuova e il Ricovero Garibaldi in Via di Roma, dove sono ambientate scene de Il grido. Lo sapete che il negozio di Giuliana (Monica Vitti) del Deserto era in via Pietro Alighieri numero 8? A questo link trovate il percorso dettagliato con note del regista e stralci di interviste.

Monica Vitti in Deserto rosso di Michelangelo Antonioni, film girato a Ravenna | © ohtenderisthenight.wordpress.com

Monica Vitti in Deserto rosso di Michelangelo Antonioni, girato a Ravenna | © ohtenderisthenight.wordpress.com

Nella zona delle valli del Parco del Delta del Po hanno avuto luogo le riprese del film Camicie Rosse – Anita Garibaldi (1952): la pellicola racconta del Risorgimento italiano e della morte di Anita, moglie di Giuseppe Garibaldi e coraggiosa rivoluzionaria. Come abbiamo raccontato in questo post infatti, l’eroina dei due mondi spirò in un capanno a Mandriole, a pochi chilometri dal centro della città.

Ravenna, città dantesca, non poteva non ospitare le riprese di Paolo e Francesca – La storia di Francesca da Rimini (1950), ossia la ricostruzione della tragedia che portò alla morte due tra le anime più note di tutta la Commedia. Tra le location di questo film (di cui qui trovate la scheda di Cineturismo) figurano anche la Rocca Brancaleone e il cosiddetto Palazzo di Teodorico.

Siete curiosi di sapere quali siano tutti i film girati a Ravenna? Il sito di Cineturismo offre online una lunga lista da poter consultare, dove potrete trovare tutte le informazioni sulle pellicole che sono state riprese in città e nel territorio. Non vi resta che recuperare i film che vi interessano, preparare i pop corn e scoprire Ravenna attraverso il racconto di grandi cineasti.

 

Il viaggio è la mia dimensione, l’amore per la scoperta una delle sue forme.

Share This

Share this post with your friends!